Massaggio Ayurvedico come funziona e quali gli effetti benefici

massaggio ayurvedico

Di cosa parliamo quando leggiamo di massaggio ayurvedico come funziona e quali sono i suoi effetti benefici? Partiamo col dire che di solito ogni tipo di massaggio fa bene, ovviamente se praticato con dolcezza e da mani sapienti. Non fosse altro perché un momento più o meno prolungato di relax, come noto, è benefico sia per la mente sia per il corpo.

Fanno bene i massaggi dei preparatori atletici prima dello sport, quelli fatti al centro di bellezza, quelli praticati sulle spiagge da signorine provenienti dall’Asia, col loro carico di sapiente dolcezza, praticati nei punti giusti e solitamente anche a buon mercato.

E anche se il benessere fisico stenta a farsi sentire, quello psichico generalmente si ha quasi immediatamente. Si tratta di staccare la spina, pensare ad altro, lasciarsi andare, riposarsi dalle tensioni quotidiane della vita occidentale, che concede ben poco spazio alla meditazione, alla riflessione pacata, stracolma com’è di frenesia fino al parossismo.

Oggi giorno un buon massaggio non si nega a nessuno; probabilmente non fa bene quanto lo sport, a livello fisico, tuttavia va considerato per quello che è: una maniera di cogliere attimi d’intimità con se stessi difficilmente ripetibili nell’arco della giornata. Ma si sa che l’arte del massaggio proviene dall’oriente, una tradizione legata in qualche misura anche alle religioni, come quella induista e buddhista, e comunque legata a uno stile di vita proprio delle popolazioni dell’estremo oriente, come quella indiana, cinese o giapponese, ma non solo.

[amazon_link asins=’8844045842,8827204407,1512159921′ template=’ProductCarousel’ store=’centroshiatsu-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1fd6cf81-cd18-11e7-8408-0972a86b1db1′]

Massaggio ayurvedico come funziona: la storia

massaggio ayurvedico la storiaLa storia riporta che il massaggio Ayurvedico ebbe origine proprio in India circa tremila anni or sono, congiuntamente alla nascita della medicina Ayurvedica, basata quasi completamente sul concetto di equilibrio fra mente e corpo; un dualismo ben noto nelle religioni orientali. L’origine della parola sta nel sanscrito Ayu, cioè vita, e Veda, che vuol dire scienza. Quindi il termine sta per “la scienza della vita“, in sostanza della longevità.

Un modo per ottenere benessere, e quindi longevità, è quello appunto di trovare la forma più alta di equilibrio, di armonia fra mente e corpo. Il massaggio Ayurvedico, in un primo tempo volgarizzato e ridotto in occidente a mero trattamento di bellezza, sta assumendo ora la più precisa e originaria connotazione di toccasana per il corpo e per l’anima.

Con questo massaggio si operano manipolazioni dolci al fine di favorire quelli che sono chiamati e considerati fluidi vitali. In questa maniera, secondo la disciplina ayurvedica, si mantiene un aspetto giovane e sano. Lo scopo principale del massaggio è quello quindi di riequilibrare i centri energetici dell’organismo con la stimolazione manuale. Alla stimolazione fa seguito un benessere generalizzato dell’organismo.

Massaggio ayurvedico come funziona: gli effetti positivi

massaggio ayurvedico come funzionaL’effetto positivo si ha non solo sulla pelle, ma anche sui muscoli, sulla circolazione, e addirittura sul sistema immunitario. Gli stati di tensione, di ansia, i dolori tensivi allo stomaco, le tensioni muscolari al collo e alla schiena, sono alleviati sensibilmente se si opera un buon massaggio Ayurvedico fatto da una persona esperta.

Viene a realizzarsi durante il massaggio, ma anche dopo, una sorta di riconciliazione completa con se stessi e col mondo esterno, una sensazione di positività e di pace che prelude anche a un maggiore benessere di natura prettamente fisica. Il massaggio viene praticato solitamente con olio di sesamo, girasole, mais, in funzione della predominanza nella persona di una delle cosiddette tre energie vitali, i Dosha.

La caratterizzazione principale di questo massaggio è la soggettività dello stesso, nel senso che il massaggio è individualizzato secondo la tipologia di paziente. Per questo, prima si sottoporsi alle sedute, si deve sostenere un colloquio col massaggiatore, al fine di far comprendere il proprio carattere, la propria personalità, la propria individualità. Un po’ come la medicina omeopatica, che tratta molto gli elementi soggettivi della persona, e viene individualizzata in funzione dell’unicità di ognuno di noi.

Fra i vari tipi di massaggio Ayurvedico, abbiamo quello alla testa e cuoio capelluto, al viso, alla cervicale, al dorso, alle gambe, ai piedi, e infine quello integrale.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Curcuma, un toccasana per corpo e mente | veb.it
  2. Curcuma come aiutare corpo e mente | veb.it

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*